Progetti

“Tutto si trasforma - I rifiuti sotto una nuova luce” - A.S. 2015-2016 (Seconda Edizione)

“Tutto si trasforma - I rifiuti sotto una nuova luce” - A.S. 2015-2016 (Seconda Edizione)

Siamo alla Seconda Edizione della Campagna Educativa FISE ASSOAMBIENTE realizzata in collaborazione con GIUNTI PROGETTI EDUCATIVI.

Rispetto alla precedente edizione, abbiamo allargato il nostro target pensando di interessare anche gli studenti di IV e V elementare ed il riscontro avuto ad oggi, solo i primi giorni del nuovo anno, ci rende particolarmente orgogliosi. Esaurite tutte le copie del nostro kit stampate per questa edizione!

 

PARLIAMO DEL PROGETTO ...

"Tutto si trasforma. I rifiuti sotto una nuova luce" è la Campagna Educativa promossa da FISE Assoambiente e Giunti Progetti Educativi (anno scolastico 2015-2016), rivolta alle classi della scuola secondaria di primo grado, IV e V elementare di tutto il territorio nazionale, per sensibilizzare i ragazzi e le loro famiglie sul tema della gestione dei rifiuti.

Obiettivo del Progetto, che ha ricevuto, anche per questa edizione,  il patrocinio morale del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, è di infondere nei più giovani una maggiore consapevolezza sull'importanza che ogni singolo comportamento riveste nella salvaguardia dell'ambiente.

Il Kit didattico predisposto per la divulgazione della Campagna si compone di:

Alla Campagna Educativa, è stato infatti abbinato un divertente "Concorso a premi" rivolto a tutte le classi, i cui protagonisti saranno i rifiuti! Agli alunni è stato affidato il compito di utilizzare la spazzatura per creare oggetti utili di uso comune. Le modalità di partecipazione al Concorso sono state rese pubbliche sul sito di Giunti Progetti Educativi www.giuntiprogettieducativi.it.

 

ADESIONE AL PROGETTO

La distribuzione didattica si è conclusa a Ottobre 2015 per un totale di 1.000 Kit didattici distribuiti alle scuole primarie e secondarie di I grado su tutta Itali.

La campagna educativa ha dunque coinvolto 538 classi della scuola primaria e 462 classi della scuola secondaria per un totale di:

  • 25.000 alunni
  •      450 insegnanti
  •   1.000 classi

Abbiamo aperto una lista di attesa per le otre 387 richieste di kit didattici che la stampa avviata per questa Edizione non ha potuto soddisfare ma che saranno tenute in buon conto per il prossimo anno.

 

I VINCITORI

La Giuria del Concorso si è riunita a Firenze l'8Maggio 2016 presso la sede di Giunti Progetti Educativi per valutare gli elaborati pervenuti e decretare i Sei Vincitori del Concorso (verbale in allegato).

Vengono sottoposti alla Giuria e quindi valutati 50 elaborati finalisti dai Giurati presenti:

  • Elisabetta Perrotta (Segretario FISE Assoambiente)
  • Teresa Colin (FISE Immagine Coordinata e Servizi in Rete)
  • Roberta Masselli (Responsabile di progetto Giunti Progetti Educativi)
  • Fabio Leocata (Autore e redattore di Giunti Progetti Educativi)
  • Michele Andreuccetti (Ufficio concorsi Giunti Progetti Educativi)

Criteri di valutazione degli elaborati:

  • Creatività e inventiva nella realizzazione dell’elaborato.
  • Ingegnosità ed estro nella scelta dei materiali.
  • Attinenza alla richiesta: ”oggetto utile e di uso quotidiano”.


1° PREMIO - DOCCIA

SCUOLA SECONDARIA COLLEGIO CASTELLI - P.LE SANTUARIO, 10 SARONNO (VA) - DOCENTE RESPONSABILE PER IL PROGETTO ILARIA SGARZI - CLASSE III B

Motivazione: per l’estro, la creatività e l’ingegnosità dell’elaborato realizzato dalla classe, che ha colto gli obiettivi principali della campagna educativa, e per il felice utilizzo di più materiali di recupero. Il riciclo legato alla tutela dell’ambiente ben si lega, in un oggetto quotidiano eppure originale come la doccia, all’aspetto ludico e a un notevole gusto estetico.


2° PREMIO - LAMPADA CON GRUCCIA

SCUOLA SECONDARIA I.C. MOZART - V.LE DI CASTELPORZIANO, 516 ROMA - DOCENTE RESPONSABILE PER IL PROGETTO ROSANNA MACRINA - CLASSE 1 I

Motivazione: per la capacità di realizzare, partendo da un progetto semplice, un elaborato di grande gusto estetico e dal notevole design, utilizzando più materiali di recupero e oggetti così distanti tra loro. L’originalità della lampada realizzata racchiude quelli che sono gli obiettivi del progetto, evidenziando l’ottimo lavoro svolto dalla classe.


3° PREMIO - ORTO CON SISTEMA DI IRRIGAZIONE

SCUOLA SECONDARIA I.C. MARMIROLO  - VIA PARINI, 1 MARMIROLO (MN) - DOCENTE RESPONSABILE PER IL PROGETTO ALMA DANASI - CLASSE II D

Motivazione: per la capacità della classe di essere riuscita in maniera ottimale a riutilizzare materiali di recupero al fine di realizzare un elaborato strettamente legato ai prodotti della terra. L’ingegnosità dell’oggetto, infatti, si allinea con quelle che sono le nuove esigenze di creare orti cittadini attenti alla tutela dell’ambiente, partendo proprio da materiali di riciclo.


4° PREMIO - BORSA IN PLASTICA

SCUOLA SECONDARIA FARA SABINA - P.ZZA LIBERTA’, 3 PASSO CORESE (RI) - DOCENTE RESPONSABILE PER IL PROGETTO STEFANIA CESARE - CLASSE III B

Motivazione: per la capacità e l’estro di utilizzare un materiale a forte impatto ambientale come la plastica per realizzare un oggetto di uso quotidiano e di notevole gusto estetico per il design e per la felice scelta dell’accostamento dei colori. La shopper risponde così a quelli che sono gli obiettivi principali della campagna educativa.


5° PREMIO - ZAINO

SCUOLA PRIMARIA E. DE AMICIS - VIA DE AMICIS, 1 PRATO SESIA (NO) - DOCENTE RESPONSABILE PER IL PROGETTO MARIA TERESA DE SCICIO - CASSE IV U

Motivazione: per aver utilizzato un materiale particolare, gli anelli di plastica delle bottiglie, a forte impatto ambientale, al fine di realizzare un oggetto di uso quotidiano per tutti i bambini. Il materiale scelto testimonia inoltre il notevole coinvolgimento degli alunni nella costruzione dello zaino e il notevole gusto estetico legato alla presenza di più colori.


6° PREMIO - BORSE

SCUOLA PRIMARIA SAN FRANCESCO DI SALES - VIA SAN POLO, 1500\B VENEZIA - DOCENTE RESPONSABILE PER IL PROGETTO VERONICA SVALDUZ - CLASSE IV U

Motivazione: per avere realizzato molti oggetti utilizzando vari materiali di recupero, che evidenziano l’importante lavoro svolto in classe da insegnanti e alunni. Si segnala in particolare l’originale riutilizzo della stoffa per ombrelli per la creazione di shopper utili e di notevole gusto estetico.


Scarica Allegato:
Download