AssoAmbiente

News

BANCA D’ITALIA – pubblicato rapporto ambientale 2022

Con il Rapporto ambientale, la Banca dà conto dell’impatto delle proprie attività sull’ambiente, nonché delle azioni realizzate per ridurlo. 

La nuova edizione introduce due nuove sezioni dedicate rispettivamente alle tavole statistiche, che contengono indicatori quantitativi di dettaglio, e alle note metodologiche, che forniscono informazioni sulla metodologia di calcolo degli indicatori ambientali. Il Rapporto è stato aggiornato con particolare riguardo alle emissioni di gas serra. Nello specifico, a partire dal triennio 2019-21 è stato ampliato il perimetro di calcolo dell’impronta carbonica della Banca soprattutto per tenere conto delle emissioni indirette rappresentate da quelle generate dall'energia acquistata e consumata dall’Istituto (energia elettrica, teleriscaldamento, riscaldamento condominiale degli edifici) lungo l’intera catena del valore. 

Dal 2020 l’Istituto partecipa a un gruppo di lavoro sull’impronta ambientale di prodotto delle banconote (product environment footprint, PEF), istituito dalla BCE per valutare secondo metodologie standard, gli impatti ambientali del contante e per consentire la comparazione delle prestazioni ambientali delle banconote rispetto ad altri mezzi di pagamento. Il rapporto sottolinea l’impegno della Banca d’Italia ad individuare anche possibili percorsi di economia circolare attraverso un progetto avviato con la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Napoli Federico II sul riuso in edilizia dei prodotti giunti a fine vita, la sede di Napoli della Banca d’Italia ha fornito un piccolo quantitativo di banconote logore triturate per la realizzazione in laboratorio di alcuni campioni di mattoni e di intonaci a base di calce. 

Per approfondimenti:

Consulta il rapporto 

Product Environmental Footprint Guide 

Sustainable Finance Working Group

» 29.11.2022

Recenti

27 Gennaio 2023
FEAD BULLETIN N° 110 -  27 January 2023
Bollettino FEAD gennaio 2023
Leggi di +
27 Gennaio 2023
Incontro Assoambiente su “T.U. SPL - voci a confronto sulle novità 2023.  Roma, 2 febbraio 2023”
Il prossimo 2 febbraio Assoambiente ha organizzato un incontro sul D.lgs. 201/2022 che ha ridisegnato la disciplina sulle modalità di affidamento e gestione dei servizi pubblici locali di rilevanza economica
Leggi di +
27 Gennaio 2023
Esposizione professionale – consultazione UE revisione CMRD e direttiva amianto
La Direzione generale per l'Occupazione, gli affari sociali e l'inclusione della Commissione europea sta finanziando uno Studio per un'analisi dettagliata dei dati scientifici e tecnici e delle informazioni socio-economiche per una eventuale modifica della direttiva 2004/37/CE (CMRD)
Leggi di +
26 Gennaio 2023
ANAC e servizio rifiuti - contestazione affidamenti del servizio sempre alla stessa ditta
L’ANAC, con una Nota del Presidente dell’11 gennaio 2023, ha contestato ad un importante società toscana a partecipazione totalmente pubblica .....
Leggi di +
24 Gennaio 2023
ARERA e impianti di trattamento - avvio verifica dei soggetti inadempienti all’obbligo di trasmissione dei dati
Pubblicata la Deliberazione dell’ARERA del 17 gennaio 2023 n. 9/2023/R/Rif
Leggi di +
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Inserisci la tua email
Iscriviti alla nostra newsletter
per ricevere gli aggiornamenti su AssoAmbiente
e altre utili informazioni
INSERISCI LA TUA EMAIL