AssoAmbiente

News

Piano di prevenzione CONAI 2023

CONAI ha presentato il Piano di prevenzione e gestione degli imballaggi e dei rifiuti di imballaggio 2023 che fornisce un resoconto dell'attività svolta e dei risultati attesi sulla gestione degli imballaggi e relativi rifiuti in relazione al biennio 2022-2023. 

Il 2022 fa registrate un incremento dell’immesso al consumo di imballaggi pari al +1,9% rispetto al 2021, sale, anche se più leggermente, il quantitativo degli imballaggi avviati a riciclo (+0,7%), con un tasso di riciclo che si attesta al 74%. Le previsioni rispetto al 2023 vedono una lieve crescita dell'immesso in consumo (+0,2%) e un incremento più consistente dell'avvio a riciclo (+1,7% sul 2022), che porterebbe il tasso di riciclo fino al 75,1%. 

Il Piano prevede per il 2023 anche una crescita importante del conferimento degli imballaggi (+8,7% rispetto al 2022) a causa della scelta del rientro in convenzione di vari soggetti e delle attese di calo dell'andamento delle materie prime seconde. Sembra infatti proseguire, tranne che per i rottami di vetro, il trend di calo dei prezzi di queste materie che nel 2021 aveva fatto registrare un picco di aumento del 146% mantenuto anche nella prima parte del 2022 e invertito a partire dalla seconda metà dell’anno.

Il Piano approfondisce poi le sfide, suddivise in sei macroaree, che a giudizio del CONAI attendono il Consorzio e gli operatori del settore. Le macroaree prese in considerazione dal piano sono:

  1. Ecodesign e strumenti per Associazioni e imprese;
  2. determinazione e modulazione del CAC;
  3. Supporto agli Enti locali per la raccolta differenziata di qualità per il riciclo e Accordo di Programma Quadro Nazionale;
  4. Promozione e sviluppo delle competenze;
  5. Studi e ricerche; 6) Reporting e accountability.

Tra gli altri aspetti segnalati nel Piano: la modulazione 2023 in 9 fasce contributive del contributo ambientale per gli imballaggi in plastica a seconda della facilità di riciclo e di altri fattori "green" e soprattutto la piena attuazione delle disposizioni contenute nel D.Lgs. 196/2021 sulle plastiche monouso, che necessita, per il raggiungimento dei target previsti, di un rafforzamento mirato delle infrastrutture di raccolta, in particolare quelle per la raccolta selettiva.

Per maggiori informazioni si rimanda all’abstract del Piano e al suo executive summary in allegato.

» 06.12.2022
Documenti allegati

Recenti

27 Gennaio 2023
Incontro Assoambiente su “T.U. SPL - voci a confronto sulle novità 2023.  Roma, 2 febbraio 2023”
Il prossimo 2 febbraio Assoambiente ha organizzato un incontro sul D.lgs. 201/2022 che ha ridisegnato la disciplina sulle modalità di affidamento e gestione dei servizi pubblici locali di rilevanza economica
Leggi di +
27 Gennaio 2023
Esposizione professionale – consultazione UE revisione CMRD e direttiva amianto
La Direzione generale per l'Occupazione, gli affari sociali e l'inclusione della Commissione europea sta finanziando uno Studio per un'analisi dettagliata dei dati scientifici e tecnici e delle informazioni socio-economiche per una eventuale modifica della direttiva 2004/37/CE (CMRD)
Leggi di +
26 Gennaio 2023
ANAC e servizio rifiuti - contestazione affidamenti del servizio sempre alla stessa ditta
L’ANAC, con una Nota del Presidente dell’11 gennaio 2023, ha contestato ad un importante società toscana a partecipazione totalmente pubblica .....
Leggi di +
24 Gennaio 2023
ARERA e impianti di trattamento - avvio verifica dei soggetti inadempienti all’obbligo di trasmissione dei dati
Pubblicata la Deliberazione dell’ARERA del 17 gennaio 2023 n. 9/2023/R/Rif
Leggi di +
24 Gennaio 2023
Convertito in legge il Decreto c.d. “Aiuti-Quater”
Pubblicata la Legge 13 gennaio 2023, n. 6 di conversione del DL Aiuti Quater.
Leggi di +
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Inserisci la tua email
Iscriviti alla nostra newsletter
per ricevere gli aggiornamenti su AssoAmbiente
e altre utili informazioni
INSERISCI LA TUA EMAIL