AssoAmbiente

News

Revisione Regolamento POP – Accordo raggiunto tra Parlamento e Consiglio europeo

Nell’ambito dei lavori europei per la revisione del Regolamento 2019/1021 sugli inquinanti organici persistenti (POP) si evidenzia come il Consiglio e il Parlamento abbiano raggiunto un accordo provvisorio circa le ulteriori restrizioni alla presenza di queste sostanze nei rifiuti. 

I termini dell’accordo riguardano in particolare i limiti per i ritardanti di fiamma bromurati (PBDE) per i quali è stato fissato un valore di 500 mg/kg con 2 successivi step di riduzione previsti entro 5 anni dall’entrata in vigore del regolamento.

Per maggiori informazioni si rimanda alla Circolare 2022/179/SAEC-NOT/CS del 22.06.2022 pubblicata sul sito ASSOAMBIENTE.

» 22.06.2022

Recenti

18 Novembre 2022
Ecomondo 2022 – report attività Assoambiente
Anche quest’anno Assoambiente ha partecipato alla Fiera Ecomondo (8-11 novembre 2022 a Rimini) con numerose iniziative: convegni, talk ambiente e interviste sui temi di interesse del settore rappresentato.
Leggi di +
18 Novembre 2022
Seminario sullo sviluppo in azienda di un manuale di contabilità analitica – 19 dicembre 2022 ore 9:30-13:00
TIFORMA ha organizzato un seminario di interesse per il comparto dal titolo “Sviluppo in azienda di un manuale di contabilità analitica attraverso procedure formalizzate per essere compliant” .....
Leggi di +
18 Novembre 2022
Audizioni ARERA “CRISI ENERGIA: prospettive e proposte settoriali” – invio contributo associativo
Nelle giornate di lunedì 28 e mercoledì 30 novembre 2022 si svolgeranno, su piattaforma online, le audizioni di ARERA, che saranno incentrate sul tema “CRISI ENERGIA: prospettive e proposte settoriali”.
Leggi di +
17 Novembre 2022
Comunicato stampa EuRIC su revisione norme rifiuti
EuRIC, la Federazione europea delle imprese del riciclo alla quale è associata UNICIRCULAR, ha diffuso un comunicato stampa dove viene evidenziato come la recente revisione di numerose norme europee riguardanti il mondo della gestione dei rifiuti stia mettendo a repentaglio la funzionalità del settore.
Leggi di +
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Inserisci la tua email
Iscriviti alla nostra newsletter
per ricevere gli aggiornamenti su AssoAmbiente
e altre utili informazioni
INSERISCI LA TUA EMAIL